DOBRIDA RADIO SHOW 3

Public Enemy – State Of The Union (STFU)
Carmelo Torres y Los Toscos – La Antropologia
La Sonora Mazurén – Noude Ma Gnin Tche De Me (Ataque Erótico)
Antonio Correa – Apolo (El Que Hiere De Lejos)
Columna De Fuego – Carnaval En Barranquilla
Giovanni Di Domenico – Chi Va Piano
John Butcher & Riccardo La Foresta – Dobbia
Riccardo La Foresta – Go, Go, Go, Said The Bird
Helena Hauff – Gift
Rupert Clervaux & Beatrice Dillon ?– VII
Yoko Kanno – Cats On Mars
Anthony Braxton – Marionette
Dave Rempis, Joshua Abrams, Avreeayl Ra, Jim Baker Quartet – 5.16.2019 excerpt
Jaimie Branch’s Fly or Die – Prayer For Amerikkka Pt. 1 & 2
The Art Ensemble Of Chicago – We Are On the Edge
“Venere sulla conchiglia” di Philip Jose Farmer voce Aida Talliente musiche Giorgio Pacorig

Ascolta “DOBRIDA_3” su Spreaker
Ascolta “DOBRIDA_3” su Mixcloud

DOBRIDA RADIO SHOW 2

Ecco la scaletta e podcast della seconda puntata: oltre a DobiaLab in collegamento con Au Topsi Pohl per un confronto sulla scena della musica improvvisata, Eric Crespo (Ghost to Falco / Abronia) che ci ha raccontato dei canyons dello Utah e del lockdown a Portland, Oregon, abbiamo ascoltato:
Triis – Lichtspiel
Tristan e i Sagonauti – Malvasia
ÉPONJ
Giovanni Maier & Massimo De Mattia – Naonis part 2
Harold McKinney – Ode To Africa
Abronia – Rope of Fire
Abronia – Half Hail
700 Bliss – Ring the Alarm
SassyBlack – Omnichord Jam Mantra
Tim Koss – Skytrain
Ben LaMar Gay – Miss Nealie Burns
Greg Ward’s Rogue Parade – The Contender
“I Prossimi Inquilini” di Arthur Clarke – voce Aida Talliente musiche Giorgio Pacorig

Ascolta “DOBRIDA_2” su Spreaker.
Ascolta “DOBRIDA_2” su Mixcloud

DOBRIDA RADIO SHOW

Oltre all’intervista di Alberto Novello ad Aldo Tambellini e l’adattamento del racconto Una scorta di semi di Frank Herbert a cura di Aida Talliente, con musica di Giorgio Pacorig, questa è la playlist della puntata:

Jako Maron – Malabanndélé
Mal Waldron – Tension
Ahmed Abdul-Malik – Nights on Saturn
Ahmed Abdul-Malik – Nadusilma
Archie Shepp – Things Have Got To Change Part 1
Marc Levin Ensemble – Love Song
Muyassar Kurdi – Untitled
Otto Von Schirach – Corona Virus Pls Go Away, I Wanna Go Outside And Play
Otto Von Schirach – Tipo Tropical
Shabazz Palaces – Bad Bitch Walking
Stas THEE Boss – On The Quarner
Shanique Marie – Ring The Alarm!
The Kenny Cook Octet – High Jazz
Angel Bat Dawid – Enlightenment
Jeff Parker & the New Breed – Executive Life
KVL – 8.22.2019 excerpt

Ascolta “DOBRIDA_1” su Spreaker.

Ascolta “DOBRIDA_1” su Mixcloud

DIAMOND TERRIFIER X TROUBLE

VENERDÌ 7 FEBBRAIO
ORE 21:00 INGRESSO LIBERO RISERVATO AI SOCI ARCI
UDINE – CIRCOLO ARCI MIS(S)KAPPA – VIA BERTALDIA 38

“Diamond Terrifier è Sam Hillmer degli ZS, collettivo noise-jazz-avant-punk-de-genere di Brooklyn, non lontano dai rituali del caos dei Residents. Più precisamente, è l’incarnazione del sax e dell’elettronica di Sam. Il suo nome deriva dalla tradizione inglese del nome del dio indo-tibetano Vajrabairahva, e come questa divinità anche Diamond Terrifier si esprime attraverso positive qualità distruttive, trasmesse da noise e drone-music.
Diamond Terrifier sta seduto all’incrocio tra l’ambient-drone, la world-bass music e le mille tradizioni sassofonistiche non occidentali. Cosa aspettarsi da uno che ha pubblicato su Terrible Records? Jazzcore da camera (mortuaria) e strati di noise ed elettronica in salsa esoterica. Un Colin Stetson alle prese con droni e demoni, alla ricerca del Nirvana. Vi aprirà tutti i chakra.”
Lorenzo Giannetti

In questo tour Diamond Terrifier sarà accompagnato dall’artista Laura Paris che cura i visuals con il nome di Trouble.

samhillmerprojects.com
troublestuff.com

BOB CORN

SABATO 14 DICEMBRE
ORE 21:00 INGRESSO LIBERO RISERVATO AI SOCI ARCI
UDINE – CIRCOLO ARCI MIS(S)KAPPA – VIA BERTALDIA 38

Ritorna a trovarci Bob Corn!

Tiziano Sgarbi è il padre spirituale di buona parte della scena indipendente, specialmente nell’area emiliana. Fondatore di Fooltribe, organizzatore di Musica nelle Valli e cantautore folk che ha il sapore di altri tempi. Non è nulla di vecchio, è semplicemente tutto puro, veramente DIY, mai inclinato alle mode, lontano dal valutare le canzoni come prodotti musicali. Ormai da anni Bob Corn interpreta la sua musica come interpreta la sua vita: un hobo che, dalla pianura padana, ha viaggiato per tutta Europa e per gli States con la sua piccola chitarra e con le sue grandi storie.

Ultima serata per la mostra di Facundo Cerone, artista polimorfico, impegnato anche in diversi progetti musicali e autore di due romanzi. Facundo ci porta l’interpretazione di come vede lui ciò che lo circonda: il risultato è una collezione di mostri e demoni, ma troviamo nella sua pittura anche oggetti di uso quotidiano, quali i cuori che portiamo, nascosti e talvolta inutilizzati.

ingresso libero riservato ai soci Arci

Podcast - Podcast - Podcast
Hybrida Radio Show
Go To Podcast Page

Archivio Post