HYBRIDA. radio show – playlist 125° puntata

HYBRIDA. radio show va in onda sui 90.00 mhz di Radio Onde Furlane e in streaming su www.ondefurlane.eu. Prossima puntata: 8 settembre alle ore 21

rasg
RAS G
PullOut!!!!
SuperBad!!!!!

RAW FRUIT 2

(Leaving Records, 2014)

sp
SHABAZZ PALACES
Motion Sickness
LESE MAJESTY

(Sub Pop, 2014)

clppng
CLIPPING.
Body And Blood
CLPPNG

(Sub Pop, 2014)

sm
SLEAFORD MODS
Tied Up In Nottz
DIVIDE AND EXIT

(Harbinger Sound, 2014)

copeland
INGA COPELAND
Advice To Young Girls
BECAUSE I’M WORTH IT

(Self released, 2014)

ms
MAMMANE SANI
Dangay Kootyo
TAARITT

(Sahel Sounds, 2014)

ka
KASAI ALLSTARS
Thus Spoke The Ancestors
BEWARE THE FETISH

(Crammed Discs, 2014)

rof
MILITANT A & BONNOT
Afrika Bambaataa Tribute
MASTINO & NIGHTSKINNY
Motus Operandi
TORMENTO & BONNOT
Grandmaster Flash
Various Artists RENEGADES OF FUNK

(Agenzia X, 2011)

fp
FHLOSTON PARADIGM
Letters Of Past
THE PHOENIX

(Hyperdub, 2014)

madlib
MADLIB
Black Widow
Yeti Movie

ROCK KONDUCTA PT. 1 & 2

(Madlib Invazion, 2014)

p&tu
PHAROAH & THE UNDERGROUND
Blue Sparks From Her
Pigeon

SPIRAL MERCURY

(Clean Feed, 2014)

ab
ANTHONY BRAXTON
You Go To My Head Part One
You Go To My Head Part Two

DONA LEE

(America Records, 1972)

tm
B. T. EXPRESS
Peace Pipe
ANDREA TRUE CONNECTION
More, More, More, Pt. 1
TOM MOULTON – A TOM MOULTON MIX

(Soul Jazz Records, 2006)

HYBRIDA. radio show – playlist 124° puntata

HYBRIDA. radio show va in onda sui 90.00 mhz di Radio Onde Furlane e in streaming su www.ondefurlane.eu. Prossima puntata: 28 luglio alle ore 21

triobenessere
TRIO BENESSERE
Golden Suite

(previously unreleased)

konstrukt
KONSTRUKT
Bulut
Ates
El Gato (For Gato Barbieri)

BULUT

(Sagittarius A-Star, 2013)

loco

motive
LOCOMOTIVE DUO live in studio
Improvisation 1
Space Mate
s

juretori
JURE TORI
Sam Na Postaji
TISTI

(Klopotec, 2012)

lesrhinoceros
LES RHINOCEROS
Only Barbarians Use Forks…
LES RHINOCEROS II

(Tzadik, 2013)

Enlightment
GREETINGS FROM SATURN
Astro Black
Rocket Number Nine

(previously unreleased)

locomotive
LOCOMOTIVE DUO live in studio
Improvisation 2
Lonnie’s Lament

TARCENTO JAZZ 2014

TJ

VENERDI’ 18 LUGLIO

ORE 18

IZTOK ZUPAN

Iztok

INAUGURAZIONE MOSTRA
Iztok Zupan (Kranj, 1957) è tra i migliori e più conosciuti fotografi sloveni.
La sua attività fotografica si sviluppa in parallelo a quella di promoter musicale e di tecnico del suono: molte sue registrazioni sono pubblicate da importanti etichette come Okka Disc, NotTwoRecords e Rudi Records; nel 2011 è direttore artistico del Sajeta Festival di Tolmino. Dal 2008 gestisce l’etichetta discografica Klopotec e il suo personale studio di registrazione.
Iztok inizia a fotografare nel 1996 dopo aver visto una mostra al festival jazz di Saalfelden: da questo momento la sua attività di fotografo diventa sempre più intensa coprendo gli eventi musicali di Slovenia, Italia e Austria. La sua apertura mentale, curiosità e passione lo portano faccia a faccia con i protagonisti del jazz contemporaneo, i cui ritratti potranno essere ammirati nella selezione proposta a Palazzo Frangipane.
I suoi scatti sono stati esposti in svariati festival jazz e gallerie d’arte, tra cui il Brda Contemporary Music Festival, il Jazz Festival di Lubiana e la Galerie Jesharna di Škofja Loka.

ORE 21

TRIO BENESSERE

triobenessere

Filippo Orefice sax tenore
Giovanni Maier contrabbasso
Alessandro Mansutti batteria

Il trio, composto da Giovanni Maier, Filippo Orefice e Alessandro Mansutti, lavora con particolare attenzione allo sviluppo dell´improvvisazione inserita in contesti musicali diversi, proponendo musica originale, musica improvvisata e brani di Thelonious Monk.
Filippo Orefice e Alessandro Mansutti, oltre che del Trio Benessere, fanno parte del quintetto “5est”(con M.Cisilino, B. Cesselli, A.Turchet.). Giovanni Maier è sulla scena della musica improvvisata da oltre vent’anni, con all’attivo innumerevoli progetti, con gruppi guidati da lui stesso o in solo, e collaborazioni con molti musicisti di fama internazionale.

KONSTRUKT

konstrukt

Korhan Futaci sax, flauto
Umut Çaglar chitarra, tastiere
Özün Usta contrabbasso, percussioni
Korhan Arguden batteria

I turchi Konstrukt si sono meritati l’attenzione non solo della critica turca ma hanno guadagnato la stima del circuito europeo di improvvisazione.
Il free jazz turco non è soltanto una parola ma, per quanto riguarda i Konstrukt, è un ideale, un approccio, una simbiosi fra creatività e suono che si evolve e fiorisce. Il gruppo raggiunge un incredibile livello di energia e forza nella sua musica attraverso lucide ed inventive composizioni.
La band ha registrato e suonato dal vivo con Marshall Allen (Sun Ra Arkestra), Evan Parker, Joe McPhee e Peter Brötzmann.
konstrukt-music.com

SABATO 19 LUGLIO

ORE 21

LOCOMOTIVE DUO

locomotive

Clarissa Durizzotto ance
Giorgio Pacorig piano Rhodes

Il Locomotive Duo è il risultato di un lungo lavoro sulla ricerca del suono e le sperimentazioni musicali più varie; ai temi della tradizione si intrecciano le libere improvvisazioni pregne di carica emotiva e ricerca reciproca. E’ il frutto delle diverse esperienze maturate negli anni da Clarissa Durizzotto e Giorgio Pacorig nei loro percorsi personali che spaziano dal jazz alla musica elettronica, dalla musica per film alla musica improvvisata collaborando con numerosi musicisti di varia estrazione, provenienza e fama internazionale.

JURE TORI

JureTori_2

Jure Tori fisarmonica

Jure Tori ha iniziato la sua carriera artistica con il gruppo Orlek e conta fra le sue collaborazioni anche quella con il corpo di ballo internazionale En Knap.
Jure Tori evidenzia una qualità di suono ed una sensibilità davvero fuori del comune: nonostante il suo strumento rievochi inevitabilmente sonorità balcaniche, le stesse vengono come attualizzate dal trattamento complessivo a cui le sottopone il musicista.
Così la musica assume tratti cangianti, ora soavemente malinconici, ora decisamente trascinanti portando l’ascoltatore in un viaggio originale e profondo.
juretori.com

DOMENICA 20 LUGLIO

ORE 21

LES RHINOCEROS

rhinoceros

Michael Coltun basso elettrico, percussioni ed elettronica
Amit Peled chitarra elettrica ed elettronica
Jonathan Burrier batteria e percussioni

Sono un trio di musicisti giovanissimi questi tre ragazzi che arrivano da Washington Dc, con il nome francese di Les Rhinocèros, e con un suono che arriva da molto lontano, che ha sorpreso parecchi nomi che contano con l’esordio omonimo del 2011. Il mondo sonoro dei Les Rhinocèros nasce dalla fusione tra la tradizione del rock, la world music e il jazz: siamo dalle parti di una musica progressiva ruvida e con il piglio doverosamente istintivo di una band che sembra essere cresciuta con i dischi di Frank Zappa, degli Henry Cow e il progressive rock più eccentrico. Non a caso il loro secondo lavoro è uscito per la Tzadik Records di John Zorn ed è stato registrato negli studi di Bill Laswell. Nomi che dovrebbero far drizzare le orecchie agli appassionati…
Les Rhinocèros

GREETINGS FROM SATURN

Enlightment

Enlightment

Il 2014 è l’anno in cui ricorrono i 100 anni dalla nascita di Sun Ra (1914-1993), uno dei compositori e arrangiatori più creativi e innovativi della storia del Novecento: musicista e filosofo, mistico e profeta, inventore di cosmogonie e creatore di mondi alternativi da cui è impossibile non rimanere stregati.
Pianista, bandleader e compositore tra i più originali del Novecento, in cinquant’anni di attività Sun Ra (1914-1993) ha disegnato una vera e propria «storia parallela» del jazz, non soltanto allargandone lo spettro espressivo – contaminando lo swing con il funk, il free jazz con l’elettronica – ma anche arricchendolo di fantasiosi elementi extramusicali: coreografie coloratissime, costumi, danze esotiche, e soprattutto leggende. Nelle interviste, nei suoi scritti, nelle sue poesie, Sun Ra indossò infatti sempre i panni del grande visionario: presentandosi come il discendente del dio egizio del Sole o sostenendo di essere arrivato su questa terra da Saturno; promuovendo il mito del viaggio nello spazio come metafora del ritorno in Africa dei neri americani; incoraggiando la ricerca umana del divino e della spiritualità, di cui la musica avventurosa e imprevedibile della sua Arkestra doveva essere il veicolo privilegiato.

Tarcento Jazz in occasione del centenario della nascita di Sun Ra ospita “Enlightment”, concerto dedicato alla musica del compositore afroamericano.
Per questa serata il collettivo, che con formazioni variabili sta studiando il repertorio di Sun Ra dall’autunno 2013, è composto da:

Marta Raviglia voce
Paolo Pascolo flauto
Flavio Zanuttini tromba, arrangiamenti e direzione
Clarissa Durizzotto sax e clarinetto
Roberto Fabrizio chitarra baritono
Giorgio Pacorig piano Rhodes, Korg MS 20
Andrea Gulli live electronics
Giovanni Maier contrabbasso
Marco D’Orlando batteria e percussioni
Sara Galiza danza

sponsors

Tutti i concerti sono ad ingresso libero e si svolgeranno a Palazzo Frangipane, situato nel centro di Tarcento in via C. Frangipane.
In caso di maltempo i concerti si terranno presso l’Auditorium delle scuole medie “A. Angeli”, in via Giovanni Pascoli.

La mostra fotografica di Iztok Zupan a Palazzo Frangipane, è visitabile dalle ore 18 alle ore 23 da venerdì 18 a domenica 20 luglio.

Tarcento Jazz è anche shopping, accoglienza e benessere. Nei negozi e nei ristoranti aderenti dal 14 al 20 luglio 2014 idee, sconti e nuove proposte.
Visita Tarcento. Visita la Perla del Friuli.

RistorantiWeb

www.tarcentoce.it

Archivio Post