VIDEOKIDS 2006 – 22° EDIZIONE

Venerdì 29 dicembre ore 21.30

vk.jpg CONCORSO VIDEOKIDS 2006 – 22° EDIZIONE “CIRCUITO CORTO” Proiezione dei “Videokids 2006”: il concorso per corti organizzato e promosso dal Comitato Arci Territoriale di Udine e dal Circolo Arci Hybrida con la collaborazione dell’ Assessorato alla Cultura della Provincia di Udine. Videokids, giunto alla sua ventiduesima edizione, si è posto come obiettivo quello di incrementare la partecipazione di giovani videomaker consolidando e ampliando le collaborazioni con quelle realtà culturali che sul territorio lavorano per la promozione e la diffusione di videoarte e sperimentazione video.

Dopo la proiezione delle opere, una giuria di esperti procederà alla premiazione dei vincitori. Il premio in palio è un videoproiettore.

SELEZIONE VIDEO 2006

PAOLO PAVEL PASCOLO – DEI MURI E DEI COLORI

MASSIMO CATTAROSSI – FURLAN TIME

ANNALISA CHIVILO’ e MAURO BRATTI – IL MURO BASSO

JONATHAN POCHINI, NATASCHA ZAMOLO E PAOLO CORBERI– LOLLYPOP

MICHELE DEL VECCHIO – SENZA RAGIONE

FRANCESCO BAITA – TEARDROP

PAOLO CORBERI – ZNORTY MYSELF

PAOLO PAVEL PASCOLO – DEI MURI E DEI COLORI

Una breve trattazione del tema “muro” come strumento di divisione fra gli uomini e artefice di “frustrazioni artistiche” nei writers.
Riprese effettuate a Monfalcone durante la jam “Scimmie in gabbia V” nell’agosto 2006
utilizzando videocamera digitale e senza l’ausilio di microfoni e luci aggiuntive.
Materiale montato su piattaforma Mac utilizzando il software Final Cut.

Prodotto per CAS’AUPA (Ambiente Udinese Popolare Autogestito).
REGIA- Paolo Pascolo
GRAFICA E MONTAGGIO- Paolo Pascolo
MUSICHE- Dario Mini
DURATA- 10 min.
FORMATO- DVD

MASSIMO CATTAROSSI – FURLAN TIME

Opera di sintesi tratta dal lungometraggio “I miei primi 25 anni – sogno o realtà?” realizzato
dallo stesso Cattarossi nel 1999. In “Furlan Time” l’autore rielabora una sua idea, canzonata daipiù alla prima, per darle il lustro che secondo lui si merita.

Riprese effettuate nella cantina dell’autore con videocamera VHS e videocamera 8mm,
riversamento e montaggio con videocamera mini DV e software Magix-Video studio deluxe.

REGIA- Massimo Cattarossi
GRAFICA E MONTAGGIO- Massimo Cattarossi
MUSICHE- ambiente
DURATA- 5.40
FORMATO- DVD

ANNALISA CHIVILO’ e MAURO BRATTI – IL MURO BASSO

Cortometraggio b/n influenzato dal cinema underground americano, a cominciare da Maya
Deren, a cui gli autori si sono ispirati. Mauro Bratti è anche il protagonista del video e nelle sue interpretazioni la forma preferita è quella dell’improvvisazione.

Realizzato utilizzando una macchina fotografica digitale e montato su computer Mac con
software Final cut pro HD e Nero 6.0.

REGIA- Annalisa Chivilò e Mauro Bratti
GRAFICA E MONTAGGIO- Annalisa Chivilò e Mauro Bratti
MUSICHE- non specificato
DURATA- 4.18 min.
FORMATO- DVD

JONATHAN POCHINI, NATASCHA ZAMOLO E PAOLO CORBERI– LOLLYPOP

Video studiato per il brano musicale Lollypop nell’ambito del progetto “Sillyphon – Lollypop”,
di cui i protagonisti sono anche i musicisti nel brano omonimo.

Realizzato con l’utilizzo di videocamera digitale e montato con software Adobe Premiere 6.5 e Adobe After fx.

REGIA- Jonathan Pochini
GRAFICA E MONTAGGIO- Natascha Zamolo
MUSICHE- Sillyphon – Lollypop
DURATA- 4.6 min.
FORMATO- DVD

MICHELE DEL VECCHIO – SENZA RAGIONE

Cortometraggio horror dove si mescolano sistemi di ripresa classica, effetti home made e
rielaborazioni digitali; l’autore è anche il protagonista del video, nonché il curatore della colonna sonora appositamente composta.

Realizzato con telecamera 8mm e montato con pc (software non specificato).

REGIA- Michele del Vecchio
GRAFICA E MONTAGGIO- Gigante Gianpaolo
MUSICHE- appositamente composte dall’autore
DURATA- 8.50 min.
FORMATO- DVD

FRANCESCO BAITA – TEARDROP

Cortometraggio in cui l’autore cerca di interpretare gli intenti della canzone”Teardrop” dei
Massive Attack (Mezzanine lp) rielaborando le atmosfere che ne scaturiscono e trasformandole in formato video.

Realizzato con videocamera digitale e montato con pc. (software non specificato).

REGIA- Francesco Baita
GRAFICA E MONTAGGIO- Francesco Baita
MUSICHE- Teardrop (Massive Attack)
DURATA- 5.44 min.
FORMATO- DVD

PAOLO CORBERI – ZNORTY MYSELF

Video che trae il nome e l’ispirazione dal supereroe Ranx Xerox, nato nel 1980 delle idee di Stefano Tamburini e dalle matite di Tannino Liberatore. L’autore fa resuscitare per qualche minuto il tragico Ranx teletrasportando il suo fantasma ai giorni nostri per giocarci assieme in questo cortometraggio.

Realizzato e montato con telecamera digitale (software non specificati).

REGIA- Paolo Cerberi
GRAFICA E MONTAGGIO- Paolo Cerberi
MUSICHE- brano composto dall’autore
DURATA- 3 min.
FORMATO- DVD

GIURIA:

Cantoni Giorgio: videomaker
Muner Mirco: grafico
Pascolo Paolo: musicista
Pelliccione Federico: organizzazione Videokids ‘06
Spanghero Giulia: grafica

PROIEZIONI FUORI CONCORSO

BRUNO DECHARME – ART BRUT – PORTAITS ‘06

Dopo la presentazione del progetto “Rap.g”, di Renzo Cevro Vukovic, durante la precedente edizione di Videokids (DVD + libretto dal titolo “Sette improvvisi su arte e follia”), verrà proiettato durante la serata finale dell’edizione 2006 il DVD “Art brut – Portaits”, una testimonianza sul bisogno innato dell’essere umano ad esprimersi e a comunicare.
In questo lavoro vengono presentati dall’autore cinque videoritratti di altrettanti artisti che durante le loro vite hanno dovuto affrontare il giudizio di una società che li ha dichiarati pazzi e che per anni li ha rinchiusi in manicomi o altre strutture di isolamento.
La proiezione di questo video si propone di proseguire una linea progettuale che intende mantenere una finestra aperta sulle esperienze che, a partire dal video, muovono verso territori più complessi e diano testimonianze di quanto tecniche ed espressività artistiche costituiscano anche e soprattutto delle pratiche sociali di fondamentale importanza.

DEREK JARMAN (’42 –’94) – RACCOLTA SUPER 8
Pittore, regista, scenografo, scrittore e giardiniere Dereck Jarman è una delle poche voci del cinema indipendente e alternativo anglosassone ad emergere negli anni Settanta e Ottanta, costretto al ruolo di regista maledetto, è condannato a rimanere periferico e underground fino al riconoscimento tardivo iniziato verso la fine della sua carriera. Arriva al cinema attraverso la pittura e il lavoro di scenografo, prima teatrale e poi cinematografico e la reciproca contaminazione delle diverse pratiche artistiche perseguite da Jarman rende impossibile stabilirne una gerarchia. Il lavoro sull’immagine, l’innesto del video sulla pellicola, la mescolanza di stili ed epoche diverse nelle scenografie e l’incoerenza temporale del racconto filmico, dimostrano la duttilità di chi è capace di passare da un medium all’altro anche quando ne mantiene gli stessi contenuti. La gestazione laboriosa e prolungata dei suoi diversi progetti contraddice l’immagine di un Jarman regista improvvisatore.. .
Verranno proiettati alcuni dei suoi corti formato super8 realizzati negli anni Settanta/Ottanta che successivamente influenzarono molti scenografi e registi, fino ad arrivare ai giorni nostri, dove i lavori di Jarman conservano intatto il loro fascino sperimentale e visionario.

BLOB
A cura di Enrico Saba (Laboratori Creativi Dobialab di Monfalcone) un magma di cut-up dei migliori film mai visti sulla terra.

Videokids è una rassegna di video amatoriali ottenuti sia con l’utilizzo di metodi classici che multimediali. I supporti previsti sono VHS, DVD e CD-ROM e la durata massima delle opere è di 10 minuti. Videokids 2006 si pone come obiettivo quello di incrementare la partecipazione di giovani videomaker regionali consolidando e ampliando le collaborazioni con quelle realtà culturali che sul territorio lavorano per la promozione e la diffusione di videoarte e sperimentazione video. L’intento, inoltre, di questa edizione è quello di ampliare il concorso, finora riservato esclusivamente ad opere provenienti dalla regione Friuli Venezia Giulia, agli stati limitrofi (Austria-Slovenia-Croazia) creando una sezione estera apposita per rispondere alle domande di partecipazione che negli ultimi tempi ci sono state richieste da autori residenti oltre i confini della nostra regione. Sarà cura della direzione artistica della manifestazione dar seguito alla ricerca di progetti innovativi e alla loro presentazione, fuori concorso, da parte degli autori, mirati a testimoniare quanto tecniche ed espressività artistica costituiscano anche e soprattutto delle pratiche sociali e culturali di fondamentale importanza.

Lascia un commento

Podcast - Podcast - Podcast
Hybrida Radio Show
Go To Podcast Page
Archivio Post