Zadnja Confine – Ultimo Border – Last Meja: CURIA + ORTON

sabato 23 febbraio ore 21

presso NAVEL www.navel.fvg.it a Cividale del Friuli (UD), Piazza Foro Giulio Cesare n. 13

curia_ok.jpg CURIA
Perennemente in bilico tra il rispetto per lo spazio d’espressione altro e il raggiungimento del culmine personale, i membri dei Curia riescono a mantenersi in equilibrio tra la cautela e l’esagerazione, e a creare un territorio che è dif?cile da classi?care. Con diversi lavori personali alle spalle, i membri dei Curia – Afonso Simões, David Maranha, Manuel Mota e Margarida Garcia – condividono un terreno comune, la realtà di Lisbona, ma mantengono nella musica le proprie personali storie: ognuno di loro si sente libero di esprimersi, ed il risultato è una composizione dal carattere unico, indipendente dalle barriere degli stili. Assieme hanno trovato uno spazio di continuità e allo stesso tempo riscritto le proprie modalità di approccio alla musica. Nati nel febbraio 2007, si esprimono con uno stile che attraversa i livelli dei singoli linguaggi personali. Il loro lavoro ha portato alla pubblicazioni di due dischi in un anno: il CD “Curia” per Fire Museum Records e l’LP “Curia II” per Ruby Red Records.
“Il suono dei Curia è una sorta di psichedelia anni ‘60 centrifugata e rivisitata: non solo improvvisazione che genera un suono unico ma quattro strumenti che procedono su binari distinti in un dialogo mai banale. Il gruppo elabora e costruisce sempre nuove tessiture, evitando gli ovvi deliri di brani con crescendo infiniti, ma creando un suono ricco e alternante fra ritmo, sincopi e atmosfere dronate.” Riccardo Wanke
www.myspace.com/curiapalace
www.myspace.com/ossoexotico
www.myspace.com/manuelmota

orton.jpgORTON
Una breve descrizione del duo sloveno Orton suonerebbe così: elettronica pop sperimentale, creata con sintetizzatori, addizionata di nastri manipolati e ridisegnata tramite il mixer. Il loro modo di fare musica, basata sui sintetizzatori analogici e sulla saturazione del suono attraverso le tecniche digitali, è sempre più comune negli ambienti musicali dell’ovest, ma non ancora in Slovenia, dove gli Orton rappresentano una realtà singolare. I due musicisti sono stati a lungo impegnati in studio, e stanno per pubblicare il loro lavoro d’esordio.

La capienza della sala dove si svolgeranno i concerti è limitata a 90 persone, si consiglia di prenotare tramite la mail delle associazioni o direttamente al Navel. Il concerto di Renato Rinaldi e la performance del mattino del Tristan Honsinger Trio sono ad ingresso gratuito, le altre serate a 10 euro.

Per tutte le informazioni -concerti, materiale pubblicitario, trasporti, vitto e alloggio- rivolgetevi a
hybridaspace@gmail.com o info@navel.fvg.it oppure 0432 731976 NAVEL

Lascia un commento

Podcast - Podcast - Podcast
Hybrida Radio Show
Go To Podcast Page
Archivio Post