volcano!

Venerdì 2 giugno ore 22

volcano!.jpgChicago, tre ragazzi: volcano!. Da quella che fu la patria di Steve Albini e del generico math-rock statunitense, ecco l’ennesima bomba che, violentemente, deflagra nel rovente circuito dell’indie-rock, un’insolita esplosione che scortica e frantuma i biblici, noiosi, vitali, riferimenti musicali.
Un free rock robusto e coriaceo è il piatto messo in tavola, una portata abbondante che da una parte vomita abrasioni chitarristiche (rumore bianco, tic nervosi, scatti spasmodici), e drumming jazzato, dall’altra fagocita teatralità e spasmodiche pose a metà tra il rock in opposition dei settanta e spirito freakadelico.
Finora, il miglior live act del 2006.

www.volcanoisaband.com

plus

Sta’N’Trio (BS) & special guest Migro (D)
Marco Cetara – chitarra | Maurizio Alberini – basso | Angelo Zambuto – batteria  + special guest: Michael Grosskord “MIGRO” – chitarra

ingresso 5 euro


volcanocover.jpg“Beautiful Seizure” è il debutto, su Leaf Label, del trio di Chicago volcano! e rappresenta un’esperienza davvero intensa e gratificante.
Leaf ha alle spalle una lunga storia di uscite avventurose ed originali da parte di artisti di talento da tutto il mondo e oggi, per la prima volta, un gruppo rock ha tutte le caratteristiche per entrare a far parte del suo roster.
Dal punto di visto creativo, i volcano! sono ferocemente innovativi. Quello che ad un primo ascolto potrebbe suonare caotico e confuso si rivela invece come meticolosamente strutturato: i ritmi si raccolgono, vibrano, si fondono per riemergere stravolti e trasformati ed episodi irritati lasciano spazio a passaggi di calma irreale che, fatti a pezzi nel momento in cui il linguaggio li penetra, mantengono una propria linearità grazie all’insistente batteria di Sam Scranton.
Le melodie sono tirate fino al punto di rottura e anche oltre mentre la chitarra di Aaron With spazia da momenti di febbrile dissonanza ad altri di luminosa apertura…non ci sono confini e non c’è nulla di scontato. “Beautiful Seizure” è percorso da un’intelligenza implacabilmente esploratrice, ma sarebbe un errore considerare la musica dei volcano! come puramente cerebrale.
Prendete i testi, già affascinanti anche da soli: ansiogeni, ironici, tesi, sono resi ancora più intensi dalla vigorosa interpretazione di Aaron che richiama i momenti più coraggiosi di Black Francis e quelli più imponenti di Thom Yorke – a tratti violenti, spesso vulnerabili.
Se vi ricordano il fervido dinamismo dei Deerhoof o dei Black Dice, sappiate che è nei concerti che i volcano! si affrancano da questi paragoni, anche grazie alla poca discrezione dei campioni dalla vita reale utilizzati dal bassista e curatore delle parti elettroniche Man Cartwright.

Una risposta a volcano!

  • Migro scrive:

    Ehila HYBRIDA, 1000 grazie per la vs accoglienza eccezionale durante il ns. spttacolo 2 giugno 2006. La mia ragazza ed io abbiamo goduto la vs. ospitalitá e siamo sicuri di passare a Tarcento durante il ns. prossimo trip in Italia. Era veramente un peccato che c’era cosí poca gente. Un saluto sincero dalla Germania a tutti fans a Tarcento. Mandi Migro 🙂

    Sta’N’Trio (BS) & special guest Migro (D)
    Marco Cetara – chitarra | Maurizio Alberini – basso | Angelo Zambuto – batteria + special guest: Michael Grosskord “MIGRO” – chitarra

Lascia un commento

Podcast - Podcast - Podcast
Hybrida Radio Show
Go To Podcast Page
Archivio Post