TARAS BUL’BA + D.S.P.

Sabato 27 gennaio ore 22

I milanesi Taras Bul’ba si muovono in una terra di mezzo tra sfuriate (post) metal, math rock alla Don Caballero, cavalcate schizoidi alla Primus e velati accenni di psichedelia. Per tutti i fans di Shellac e Jesus Lizard!!!

taras.jpg Taras Bul’ba nasce come progetto anzitutto strumentale e privo di voce nel 1996, dalla coesione di due musicisti intenzionati a riprendere un discorso interrotto qualche anno prima con il rock più estremista. Dopo qualche cambio di formazione e un’intensa ricerca sonora in sala prove, Taras Bul’ba registra il primo lavoro, omonimo, nel 2000. Con l’abbandono di un chitarrista, il gruppo torna ad essere un trio come agli esordi, registrando nell’ottobre del 2002 “Nodo”. Parte del lavoro viene pubblicato da Wallace Records in “P.O. Box vol. 3”, mentre un altro brano compare nella compilation di “Arezzo Wave 2003”, cui Taras Bul’ba partecipa anche in versione live. Nel Novembre 2004 registra, grazie alla preziosa collaborazione di Fabio Magistrali, gli otto nuovi brani di “Incisione”, mentre Toni Thorimbert realizza il video di “Morder!” su super8.

“TARAS BUL’BA are a heads-down extreme rock trio whose furious bombardment shuffles somewhere between Big Black and Einsturzende Neubauten (…) Music for headbangers and even Black Metal worshippers, but possessed with an almost malignant intelligence.” The Wire
www.tarasbulba.it
www.myspace.com/tarasbulba3

+
D.S.P. experimental grooves
Alla base dei concerti di D.S.P. c’è l’improvvisazione non intesa come assoli di ognuno ma intesa come creazione istantanea di grooves.
www.myspace.com/distrap

ingresso libero con tessera Arci

Lascia un commento

Podcast - Podcast - Podcast
Hybrida Radio Show
Go To Podcast Page
Archivio Post