ROBOTOBIBOK – the shape of jazz to come 2004

Sabato 3 aprile ore 22

robotobibok.jpg
ROBOTOBIBOK orchestrano: “Man With A Movie Camera” (1929) di Dziga Vertov, film.

I polacchi Robotobibok presentano il loro nuovo progetto: l’orchestrazione del capolavoro dell’avanguardia russa “Man With A Movie Camera”, una delle vette del cinema muto mondiale. Il film è il manifesto rivoluzionario della filosofia del cinema di Vertov, una moderna sinfonia visiva dedicata alla metropoli di Mosca, all’indomani della rivoluzione d’ottobre.
I Robotobibok si formano nel 1998. La loro musica è una miscela di elettronica contemporanea e dell’energia del jazz improvvisato. Le composizioni sono basate su un potente sound acustico arricchito dalla chitarra elettrica e dal sintetizzatore analogico. Il vero cuore ritmico dei Robotobibok è la sezione ritmica. Il suo carattere post-jazz è la chiave per identificare il genere di questa musica. Sulla superficie di ritmi che richiamano la jungle e il drum’n’bass affiorano il sassofono e la tromba. La musica si fonde in poderose e dinamiche forme catturando l’attenzione dell’ascoltatore.
www.myspace.com/robotobibok

Lascia un commento

Podcast - Podcast - Podcast
Hybrida Radio Show
Go To Podcast Page
Archivio Post