MUDBOY – GOLDEN CUP – ELETRICHE SKELETRICHE POETICHE

Sabato 16 dicembre ore 22

mudboy1.jpg MUDBOY
Raphael Lyon (Providence, Usa) è tra i paladini del circuit bending, vale a dire la pratica di modificare/autocostruire strumenti musicali a partire da aggeggi elettronici vari.
Mudboy, descritto non a torto come un incrocio tra lo Steve Reich di “Four Organs” e Quintron, nel suo primo vero album “This is folk music” propone un distillato degli umori che albergano nella sterminata provincia USA che va dal Rhode Island all’Ohio. Freakerie indigeribili, amore per la dilatazione degli spazi unita alla sporcizia dei suoni, uso ossessivo del circuit bending, che nel suo caso si traduce nell’alterazione maniacale di un vecchio organo, tutto impastato in un lavoro che è ben difficile catalogare alla voce “noise”, pur se a quell’attitudine è indissolubilmente legato.
Quello che produce è una specie di ‘gospel futurista’: “This is Folk music” uscito per l’etichetta culto www.lastvisibledog.com è un gioiello di musica minimale, a volte droneggiante, altre volte frenetica, mescolandosi spesso a fields recordings e a campioni sonori presi dalle fonti più disparate. Dopo il meraviglioso ‘This is Folk music” uscito nel 2005, Mudboy presenta all’Hybrida il nuovo, strepitoso e terrificante ‘Sneak Peak’!
http://mudboymusic.com

goldencup.jpgGOLDEN CUP
Golden Cup è il progetto di musica libera, sognante ed estatica di Luca Massolin, membro del duo noise Mondocane e proprietario dell’etichetta discografica 8mm.
Il suono è un flusso libero per tastiere, nastri, radio, voce e strumenti a corda, filtrati attraverso vecchie unità delay: un mantra passato al setaccio di un’elettronica poverissima e lo-fi e dei power electronics, dove la voce riveste un ruolo centrale.
www.myspace.com/8mmrecs
www.8mmrecs.com

ELETRICHE SKELETRICHE POETICHE
Eletrike Skeletriche Poetiche è un progetto che cerca di abolire i confini prestabiliti della musica e dei generi codificati appoggiandosi a un sottile filo di e(s)quilibrio che di volta in volta è alimentato dal cambio di elementi (sia umani che strumentali) e dall’interazione con l’ambiente.
Recentemente E.S.P. ha partecipato alle finali del “Premi Friul” (Musiche Furlane Fuarte) presentando (dopo “Music for airports” di Brian Eno) la performance “Music for hard discount” dove elementi elettronici e strumentali fanno da tappeto volante per la voce di Lussia di Uanis, da lungo tempo attiva nella scena artistica friulana.

ingresso libero con tessera Arci

Lascia un commento

Podcast - Podcast - Podcast
Hybrida Radio Show
Go To Podcast Page
Archivio Post