HYBRIDA.

HYBRIDA. CIRCOLO ARCI
Il progetto Hybrida nasce nel 2003 presso il Centro Europeo di Arti e Comunicazioni Contemporanee “L. Ceschia” di Tarcento (Udine) con l’intento di sviluppare in Friuli Venezia Giulia una realtà che impostasse la propria attività intorno allo studio ed alla promozione della musica contemporanea (elettroacustica, elettronica, jazz e il rock meno omologato) e delle moderne forme di espressione artistica. In tredici anni di attività ha intessuto rapporti con le più fertili realtà nazionali ed internazionali, favorendo la crescita culturale del territorio attraverso concerti, laboratori, conferenze e festival, e divenendo una delle realtà italiane di riferimento per gli artisti in tour di tutto il mondo. L’associazione, approfittando della posizione geografica strategica della regione e cogliendo al volo i fermenti della musica di questi anni, ha organizzato concerti per oltre 500 artisti. Hybrida, in collaborazione con altre associazioni locali, dà spazio a workshops e organizza inoltre cicli di proiezioni video dedicati a vari generi musicali e artisti contemporanei. Organizza con continuità i festival Free Music Impulse (7 edizioni) e Tarcento Jazz (5 edizioni)
Dal 2007 l’associazione ha iniziato anche a produrre con regolarità performances elaborate in tempo reale tramite proiettori di diapositive, computer, videoproiettori, strumenti autocostruiti e musica nel solco dei lightshows degli anni ’60. Hybrida è anche titolare dell’omonima etichetta discografica indipendente e dal 2009 è impegnata a diffondere, con sensibilità contemporanea, la cultura musicale con la trasmissione musicale Hybrida Radio Show, in onda sulle frequenze di Radio Onde Furlane.

In questa playlist alcuni momenti al Centro Ceschia (premi avanti per saltare al video successivo)

The cultural association Hybrida from Tarcento, Udine, since thirteen years deals with the organization and promotion of events connected with the alternative, improvised and contemporary avant-garde music scene.
Over the years it has established relationships with the most diverse national and international realities, favouring its surroundings cultural development with concerts, workshops, conferences and festivals, and becoming one of the Italian landmarks for artists on tour.
Since 2007 the association started to do performances using slide projectors, computers, video projectors, homemade instruments and music in the wake of 60s lightshows.