FREE MUSIC IMPULSE #5: TALIBAM! – DEISON LEN – DREKKA – TOM GREENWOOD

Come suggerisce il nome “Free Music Impulse” si dedica all’indagine di musiche “libere” da costrizioni e generi, e dopo aver ospitato nomi quali Phill Niblock, The Skull Defekts, Justice Yeldham, Seijiro Murayama e Axel Dörner questa volta saranno in azione i newyorkesi Talibam!, gli italiani Deison e Len, Drekka da Bloomington, Indiana, e il duo franco-statunitense di Tom Greenwood e Marion Curie.
Inoltre sarà possibile assistere alle proiezioni del film documentario di Chris Habib “Fun From None: Live From The No Fun Fest 2004/2005” e del cortometraggio “The Salem Singers” di Tom Greenwood e Marion Curie.

FREE MUSIC IMPULSE #5
Circolo Arci Cas*Aupa
Via Val d’Aupa 2 – Udine
3 novembre ore 21:00 ingresso 5 euro
TALIBAM! (free rock – USA)

5 novembre ore 21:30 ingresso libero
“Fun From None: Live From The No Fun Fest 2004/2005” (film di Chris Habib, USA 2006)
DEISON + LEN (ambient / electro – drones – ITA)

6 novembre ore 22:00 ingresso 5 euro
DREKKA (experimental folk – USA)
“The Salem Singers” (cortometraggio di Tom Greenwood e Marion Curie, USA 2010)
TOM GREENWOOD (Jackie-O Motherfucker) & DAHDAHISQUE (impro / primitive – FRA / USA)

abbonamento alle serate del 3 e 6 novembre: 7 euro

3 novembre ore 21:00 ingresso 5 euro

TALIBAM! (free rock – USA)
I newyorkesi Kevin Shea (dei seminali Storm & Stress, ma anche nei Coptic Light e Puttin’ On The Ritz) alla batteria e Matt Mottel (collaboratore di Akron/Family, Awesome Color, Deerhunter e Chris Corsano) ai sintetizzatori realizzano un vortice di suoni, un turbinio camaleontico che vira, suddivide in particelle la musica per poi ricollegare il tutto distorcendone completamente il senso. Un patchwork vivente dell’onnivoro mondo di questi due folli visionari reso blob metaforico dell’esistente, tagliuzzato e smembrato nelle sue fondamenta per essere riproposto in mille, continuamente volatili, forme nuove. Funk, soul, jazz libero e spirituale, atmosfere da “polizziottesco”, be-bop, musica da cabaret, swing, impro radicale, svolazzi di synth… Un frullatore acceso come investigazione antropologica sull’oggi. Così potrebbe essere definita la forma musicale dei Talibam!.
Perché ogni concerto sia un’unica esperienza da vivere.

5 novembre ore 21:30 ingresso libero

“Fun From None: Live From The No Fun Fest 2004/2005” (film di Chris Habib, USA 2006)
Il No Fun Fest di Carlos Giffoni è la manifestazione di New York più illustre dove esibirsi se pratichi noise ruvido o materia simile. E’ il posto dove ci si consacra, e ci si esibisce per un manipolo di gentaglia sconquassata che persegue recidivamente la pratica del rumorismo e della degenerazione d’avanguardia.
Il bel film di Chris Habib contiene immagini e suoni delle prime due edizioni dell’evento, dove si sono esibiti giovani giganti come Wolf Eyes, Prurient, Hair Police, Magik Markers, Nautical Almanac, Chris Corsano e Giffoni, ma anche dinosauri sacri, fra cui Kim Gordon, Lee Ranaldo e Borbetomagus.
“Tre giorni di totale distruzione e bellezza. Sono veramente orgoglioso di aver messo insieme una line up così diversa e malata: riuscire ogni anno a produrre una cosa del genere, per me è come un sogno che si avvera.” Carlos Giffoni


DEISON + LEN (ambient / electro – drones – ITA)
Thurston Moore, KK Null, Teho Teardo, Meathead, sono solo alcuni dei nomi con i quali Deison ha collaborato. Architetto del noise, produce musica di rarefatta e inquietante bellezza. Suoni tra luci ed ombre, gridati e sussurrati insieme tra derive di feedback ed albe psichedeliche. Il suo ultimo lavoro è “Into” (Silentes, 2009) insieme a KK Null, tra le massime istituzioni dell’area sperimentale del Sol Levante.
Ad accompagnarlo Len, progetto di linfatici drones elettronici.

6 novembre ore 22:00 ingresso 5 euro

DREKKA (experimental folk – USA)
Drekka è la persona musicale di Michael Anderson da Bloomington, Indiana. Drekka esiste dai primi anni ’90, ha fatto uscire svariati album ed ep e ha partecipato a numerose compilation. La sua musica è un insieme di canzoni a bassissima fedeltà che possono trasformarsi a seconda del caso in bordoni noise, in caracollanti nenie o in selvaggi uptempo.
Drekka suona da solo, utilizzando radio, effetti, mangianastri, oggetti, chitarre e voce.
Michael Anderson è una delle figure chiave dell’underground americano dell’ultimo decennio, suonando e gestendo la benemerita etichetta Bluesanct dalla quale ha lanciato gruppi come Low, Pantaleimon e Cindytalk.

“The Salem Singers” (cortometraggio di Tom Greenwood e Marion Curie, USA 2010)


TOM GREENWOOD (Jackie-O Motherfucker) & DAHDAHISQUE (impro / primitive – FRA / USA)
Tom Greenwood da Portland, Oregon è un artista multimediale e musicista, conosciuto per essere tra i fondatori dei Jackie-O Motherfucker, un gruppo che ha saputo fondere al meglio negli ultimi anni il profumo delle “roots”, le arcane magie di un country spoglio e arcaico, con i lampi free dell’improvvisazione, del jazz elettrico di Miles Davis o delle utopie cosmiche di Pharoah Sanders, Albert Ayler e Don Cherry.
Parallelamente ha anche portato avanti una carriera di artista visivo che l’ha visto direttore artistico alla fine degli anni ’80 a New York e membro del collettivo Urban Analysis assieme, tra gli altri, a Nan Goldin.
Alla fine del 2009 assieme a Marion Curie (DahDahisque) ha prodotto il cortometraggio “The Salem Singers”, e la loro collaborazione continua nel 2010 in live performance con elettronica, field recordings, voce, giradischi e chitarra dove il duo esplora l’ambiente sonoro in cui le canzoni si amalgamano in improvvisazioni e suoni arcani.

Una risposta a FREE MUSIC IMPULSE #5: TALIBAM! – DEISON LEN – DREKKA – TOM GREENWOOD

Lascia un commento

Podcast - Podcast - Podcast
Hybrida Radio Show
Go To Podcast Page
Archivio Post