Teatro

transuManza della pace

TransuManza500

DOMENICA 26 LUGLIO

ABBAZIA DI ROSAZZO – MANZANO

ORE 18.00 – Proiezione del documentario transuManza della pace di Roberta Biagiarelli.
Interviene Gianni Rigoni Stern

ORE 20.30 – Concerto della compagnia musicale Nadeshiko di Tokyo

La transuManza della pace giunge all’abbazia di Rosazzo domenica 26 luglio. Guidata da Gianni Rigoni Stern, responsabile del progetto, sostiene la donazione di una mandria di manzette dagli allevatori della Val Rendena (Trento) alle famiglie contadine di Suceska, sull’altipiano di Srebrenica (Bosnia), duramente colpite al cuore e nel patrimonio bovino e prativo durante la guerra dei Balcani (1991); patrimonio ricostruito in parte da questo progetto a cui verrà dedicata una raccolta fondi nella serata di gala che avrà inizio alle 18.00 nel chiostro dell’abbazia con una presentazione di Gianni Rigoni Stern e la proiezione del documentario transuManza della pace di Roberta Biagiarelli. A seguire, alle 20.30 nella chiesa, il concerto della compagnia musicale Nadeshiko di Tokyo (Giappone) diretta dalla maestra Akiko Tamura, con la partecipazione straordinaria della campionessa mondiale di fischio Akiko Shibata e le voci recitanti dell’Arci CCFT di Udine.

«… è la scoperta che le genti semplici si riconoscono nella solidarietà e che tutti abbiamo bisogno gli uni degli altri. La pace è un bene di cui tutti possiamo renderci testimoni.»
Ermanno Olmi

Ingresso libero con servizio di bus-navetta dalla festa della sedia di Manzano.

L’evento è realizzato
dall’associazione culturale Hybrida

in collaborazione con Motoko Iwasaki e Claudio Gallina, il club del Papillon

con il sostegno di
Fondazione Abazia di Rosazzo, albergo ristorante La Badie, Livio Felluga e pro loco di Manzano.

Cormôr Salvadi 2007

cormor.jpg

Regjon Friûl Vignesie Julie
Provincie di Udin
Comun di Mortean

Circolo Culturâl Il Cantîr
Circul Culturâl La Tor – Lavarian
Informazion Furlane
Radio Onde Furlane
Hybrida

Cormôr Salvadi 2007
Mortean

Vinars 12 otubar
Centri Civic, via Marconi 1

10.00 Cunvigne
Identitâts linguistichis, produzion musicâl e promozion dal teritori

12.30 Minority videoReport (lenghis minoritariis e videoclip) par cure di Massimo Garlatti-Costa

14.30 Dibatit moderât di Andrea Ioime
Lenghis, musiche e teritori in Friûl e in Europe (cu la partecipazion dai promotôrs dai festivals musicâi dal Friûl e ospits europeans)

22.00 Festintenda
Conciert cun:
GAI SABER (Ocitanie)
Da lis vals ocitanis dal Piemont un grup folktronic che, partint dai cjants trobadorics, al à savût meti adun un gnûf mût di fâ tradizion doprant i struments acustics (organet, arpe, ghironde) e i suns digitâi.
www.gaisaber.it

R.ESISTENCE IN DUB (Friûl)
Reggae, raggamuffin, dub, dancehall a àn metût lidrîs in Friûl cu la poesie militante e freestyle di DJ Tubet.
www.myspace.com/resistenceindub

Sabide 13 otubar

Festintenda
18.00 SCLAPEÇOCS – Scree des sculturis in len rigjavadis dal cedri secolâr di Lavarian. Oparis di Edi Carrer, Nico Colle, Pablo A. Garelli, Alfredo Pecile, Alvise Santin

19.00 Poesie di fossâl
Raff BB & Loris Vescovo “Verba manent” + Tullio Angelini, Ivan Crico & Carlo Mariani “Ostane”
Viaçs cosmics sul ôr des peraulis: lis striis, i mats, i pantanârs dal poete trastolon Raff BB Lazzara cu la poesie acustiche di Loris Vescovo; il dj set di Tullio Angelini (diretôr artistic di All Frontiers) a fâ di tapêt svolant pe dolce lenghe bisiache di Ivan Crico e pal flât des launeddas dal virtuôs Carlo Mariani.

21.00 Conciert:
FIARAZE FEROCE anteprime dal cd
Il spirt des bandelis de tradizion e i sunôrs des sperimentazions dal dì di vuê. Aiars popolârs fruçâts tun berdei di otons, distorsions, basis eletronichis e improvisazion radicâl.

PYT RYAN and MAD MAN BLUES presentazion dal cd “La midisine juste / Punch Drunk”
Finalmentri un cd dal cjapitani dal blues dai cuei orientâi! Une opare mestre jenfri visions alcolichis e psichedelichis, pub rock a manete e tant altri. “No baste jessi cuintri bisugne restâ fûr / butâ vie lis scarpis e cjaminâ sul dûr…”

LANGHORNE SLIM (USA)
Da la Pennsylvanie un zovin che al fâs tornâ a vivi il spirt dai folksinger di une volte misturant la ispirazion dai Violent Femmes: vôs nasâl e ruspiose, marcetis a rote di cuel, zîrs di banjo e armoniche. Cjanzons sveltis, tiradis cu la fionde a ritmi di country, bluegrass, blues, swamp, cajun, shuffle, un piç di errebì di New Orleans e un altri di folk irlandês par un road trip traviarsant l’Americhe.
www.langhorneslim.com

HYBRIDA AUDIOVISUAL SOUNDSYSTEM

Domenie 14 otubar

Festintenda
15.00 0432 Teatri Numeric: Contis dal Chile
Teatri pai fruts a torzeon pal parc di Festintenda

16.00 Battle of the bandelis: Bande Garbe vs Radio Zastava vs Tambours de Topolò
armonichis cuintri otons cuintri bidons cuintri saxsofons cuintri tamburons e covertoriis cuintri trombis e trombons cuintri bandons…

17.00 T.N.F. (Teatri Nazionâl Furlan): 550
Pieri al fâs i conts cu la vite scomençant cul mutuo pe cjase: 550 euro al mês par i prossims 25 agns…

18.00 KOSOVNI ODPADKI
I cuintribandîrs de musiche furlane: folk, punk, balkan, latin, zingar. Par lôr lis frontieris (musicâls e fisichis) a son fatis par sedi scjavaçadis: ospits dal Premi Tenco e di Caterpillar, Sziget Festival a Budapest, Argjentine, Catalogne e dal Casinò Paradyze…
www.kosovniodpadki.com

Miercus 31 otubar

Festintenda
21.00 La gnot de pôre cun
SLEEPYTIME GORILLA MUSEUM (USA)
Dadaist, futurist, sperimentâl e vilipendiôs, chest grup al rapresente une des frontieris plui avanzadis e sperimentâls dal rock. L’impat ritmic di chest crime industrial/grindcore al è impressionant e spetacolâr te so sdravaiade teatralitât. Un event di no piardi par une gnot di pôre!!!
www.sleepytimegorillamuseum.com

OURS PUISSANT psychedelic blues (F)
myspace.com/electricshutup
JUBILE’ rock (F)
ww.myspace.com/jubil

HYBRIDA ROCK’N’ROLL SOUNDSYSTEM prime e dopo

Circul Il Cantîr Mortean
Tel. 0432 760585
www.festintenda.it
www.cormorsalvadi.org

Informazion Furlane – Radio Onde Furlane
Tel. 0432 530614
Info 329 6061087
www.friul.it

sabato 16 settembre

olvk.jpgore 18 verranno inaugurate le mostre “6 colori per 16 tonalità” e “Il castello nel paese dove abito” opere realizzate durante il laboratorio didattico-artistico, condotto da Viviana Biasizzo nei CSRE (Centro Socio Riabilitativo Educativo per persone diversamente abili) di Gemona, Tolmezzo, Enemonzo e Atelier di Fagagna.

ore 19 spettacolo-musical “Cjdulis e mandala”, realizzato e interpretato dai laboratori CSRE di Tarcento e Fagagna.

ore 22 Stefano Andreutti in concerto ci porterà sulla “Nave del olvido”
Viaggiare in acqua amica, verso orizzonti noti e ignoti; porte che si
aprono una dentro l’altra nel fluire ovattato del fondo del mare;
scambiare l’appartenza con la conoscenza, l’essere con il divenire.
Rotolare, correre, saltare, nuotare, camminare, volare…
tutto fuorchè star fermi.
Parlare, gridare, ridere, piangere, pregare, bestemmiare…
tutto fuorchè star zitti.
E sempre la musica che accompagna, avvolge, accarezza,
calma, sprona.
E sempre i tamburi, linguaggio ancestrale che si fa suono, spazio,
tempo, comunicazione, parola; tamburi potenti, con vita propria,
che a volte si concedono, si danno in prestito ai suonatori.
Pulsano incitanti sulla “Nave dell’Olvido”, battono per la musica,
per la festa, per un bambino, per un uomo, per una donna.
E le mani battono per i popoli, per la libertà, per non dimenticare.
Bianca Minigutti

ingresso libero

LIVING THEATRE “MYSTERIES AND SMALLER PIECES”

dal 18 al 23 luglio

Il Centro Living Europa presenta
Living Theatre “Mysteries and Smaller Pieces” laboratorio teatrale
diretto da Judith Malina

living.jpgMysteries and Smaller Pieces (Misteri e Piccoli Pezzi) esplodeva in scena nel 1964 a Parigi scontrandosi con il pubblico francese non ancora pronto ad accettare uno spettacolo che rompeva la percezione di come definire il “teatro”. Tra rabbia e rivolta, ma anche entusiasmo, una cosa era chiara: il teatro non poteva più restare nella tradizione delle sue precedenti forme.
Senza una trama, senza personaggi e scenografia, Mysteries confondeva la divisione tra vita e arte, tra teatro politico e teatro di protesta, reinventando addirittura l’interazione tra palco e platea.
Basandosi sull’improvvisazione, su rituali, su slogan politici (Street Songs) e sulle teorie di Antonin Artaud, gli attori confrontavano loro stessi con un mondo di guerra e di morte, con la vita stessa e con i nostri concetti di teatro.
Oggi, dai teatri di New York, dai centri sociali in Italia, da luoghi lontani come il Libano o la Serbia fino a tutta l’Europa dell’est, Msyteries, che fa parte del repertorio del Living, sfida ancora le nuove generazioni con le stesse domande già poste negli anni ’60 ma rivolgendosi, questa volta, ad un mondo ancora più lontano da tali visioni.
Judith Malina, fondatrice insieme a Julian Beck del Living Theatre, dirigerà questo laboratorio su Msyteries che porterà nuovamente in scena lo spettacolo proposto allora.
Il laboratorio fornisce ai partecipanti l’opportunità di esplorare i diversi mezzi espressivi sviluppati dal Living Theatre: non-fictional acting, Mejerchol’d e la biomeccanica, hatha yoga, teatro politico di Brecht e Piscator e di Artaud.

costo: 150 euro
termine iscrizioni: 10 luglio
ulteriori dettagli in fase di definizione.

www.livingtheatre.org/europa/itindex.html

per info: 349.801.4588 oppure 329.408.3096

RIFLESSI AUTOREGGENTI

Martedì 18 aprile – Domenica 14 maggio

riflessi1.jpg

RIFLESSI AUTOREGGENTI

Dal 18 aprile al 14 maggio
presso il Centro Ceschia di Tarcento

RIFLESSI AUTOREGGENTI è una rassegna teatrale che si terrà al Centro Ceschia dal 18 aprile al 14 maggio 2006. La rassegna, realizzata dalla collaborazione di tre entità teatrali: Servi di Scena, Hybrida e Petit Soleil, propone un periodo fitto di laboratori e spettacoli teatrali. Le serate dedicate allo spettacolo saranno costruite in modo “avvolgente”; lo spettacolo, infatti, sarà al centro di un ambiente che muterà adattandosi ad esso e sarà preceduto da un piacevole aperitivo e dalla possibilità di discorrere con gli interpreti a fine serata.
Questa rassegna “autoreggente” gravita attorno al tema della femminilità; i due spettacoli proposti A proposito di coraggio e No Passport esplorano infatti un universo fatto di merletti, ma non necessariamente rosa. Anche i laboratori, tenuti da figure maschili, indagano il femminile partendo da punti diversi e peculiari.

LABORATORI

Minotauro Suite Studio a cura di: Aldo Vivoda
Periodo: dal 18 al 23 aprile
Orari: 20.30 – 23.30 (venerdì 21 aprile 14.00 – 17.00)
Prova aperta: domenica 23 aprile ore 21.00

Interno Notte prologo al progetto Dogma a cura di: Jacopo Lanteri e Paolo Nikli
Periodo: 24, 25, 26, 27 e 29, 30 aprile
Orari: 20.30 – 23.30 (sabato 29 aprile 10.00 – 13.00)
Prova aperta: domenica 30 aprile ore 21.00

RAGIONE E SENTIMENTO a cura di: Mamadou Dioume
Periodo: dall’8 al 14 maggio
Orari: 17.00 – 23.00
Prova aperta domenica 14 maggio

SPETTACOLI

A proposito di coraggio Attorno a “Madre Courage” di Bertold Brecht
Regia: Vladimira Cantoni – Compagnia: GIBUS Teatro (BO)
Venerdì 28 aprile ore 21.00

No Passport neurodramma shakespeariano
Regia di Fabio Acca Con Vanda Monaco
Venerdì 5 maggio ore 21.00

CREDITS

direzione artistica: Paolo Nikli – Aldo Vivoda
segreteria organizzativa e logistica: Giovanna De Gavardo – Manuela Malisano
ufficio stampa: Erika Iesse – Roberta Zucchiatti
elaborazioni grafiche: Jacopo Lanteri
contatti: Servi di Scena tel. 0432 809 423

www.petitsoleil.it

www.servidiscena.com

Continua a leggere

Podcast - Podcast - Podcast
Hybrida Radio Show
Go To Podcast Page

Archivio Post