BRUNO ROMANI 4TET

Sabato 30 settembre ore 22

brunoromani.jpg
Bruno Romani 4tet “something into something else”
“Il quartetto ‘Something into something else’ nasce come veicolo per un nuovo, più maturo approccio compositivo da parte mia. Multitematismo, politonalismo e swing le caratteristiche delle nuove creazioni. La musica che suoniamo non è una raccolta di brani jazz buoni come spunto per improvvisare, ma composizioni pensate specificatamente per questo organico e per questi musicisti. Per la prima volta sono riuscito a scrivere senza un sound armonico specifico in testa (tonale, modale o altro) ma ‘cantando’ liberamente, improvvisando la composizione. Altre suggestioni ci sono poi in questa band: l’idea di un quartetto alla Ornette Coleman (di cui il gruppo ha in repertorio un medley di composizioni), ma più acuto (violoncello al posto del basso, flauto e clarinetto a rimpiazzare spesso i sax), l’utopia di una musica libera ma lirica, cantabile. Altra idea base del gruppo e quella del dittico (composizione bitematica) che ho usato spesso. I musicisti: Enrico Sartori (sax/clarinetto) è compagno di lunga data, Marcello Benetti (batteria) col il suo gruppo Mingus Memorial si è affermato come uno dei batteristi più duttili dell’ultima generazione, Francesco Guerri (violoncello) il talento forse più notevole della scena bolognese.”
Bruno Romani

ingresso libero

Lascia un commento

Podcast - Podcast - Podcast
Hybrida Radio Show
Go To Podcast Page
Archivio Post