BLACK BUG IN CONCERTO E INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA DI GIULIA SPANGHERO @ NAVEL

blackbug
DOMENICA 3 FEBBRAIO
DALLE ORE 18:00 INGRESSO LIBERO CON TESSERA NAVEL
Cividale – NAVEL Foro Giulio Cesare 13

BLACK BUG IN CONCERTO E INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA DI GIULIA SPANGHERO

I Black Bug sono una band svedese di stanza a Bordeaux dedita ad un abrasivo e rumoroso synthpunk nel segno di Screamers, Lost Sounds e Six Finger Satellite.
Il gruppo è attivo dal 2006 e ha pubblicato per labels quali AVANT!/Disordered, FDH, Hozac, Red Lounge. E’ appena uscito il loro secondo album “Reflecting The Light”.

Giulia Spanghero ama il rock and roll. Tant’è che durante gli anni 90 era la frontwoman di un gruppo underground chiamato: Ulla. Poi il tempo ha fatto il suo corso, gli Ulla si sono sciolti nonostante avessero sfiorato il successo, e ognuno ha preso la sua strada. Giulia si è laureata, poi ha vinto una selezione per entrare come aspirante sceneggiatrice all’Accademia Disney a Milano, ed effettivamente per un po’ ha lavorato per la casa del topo più famoso del mondo. Poi, conscia del fatto che non era la sua strada anche se si era divertita, lascia il mondo milanese per rientrare in Friuli, e ritorna al suo vecchio amore: non il rock’n’rolla ma il disegno. Frequenta per la seconda volta un corso di grafica, e si arrabatta facendo svariati lavori. Entra nel collettivo Hybrida facendo molte locandine dei concerti e i lightshows assieme a Max Piccardi e Roger Foschia. Poi, la svolta: diventa designer Sevi alla Trudi di Tarcento, ma il Fato riserva altro per lei. Dopo qualche anno si licenzia e abbraccia la vita da freelance. Ora è felice, canta il rock’n’rolla mentre guida, disegna, continua a fare parte di Hybrida. E fa questa mostra al Navel.

Lascia un commento

Podcast - Podcast - Podcast
Hybrida Radio Show
Go To Podcast Page
Archivio Post