Hybrida

HYBRIDA. radio show – playlist 212° puntata

Ascolta “Hybrida Radio Show 212 23-07-2018” su Spreaker.


AL DOUM & THE FARYDS
Weed And Love
SPIRIT REJOIN

(Black Sweat Records / Les Disques Bongo Joe, 2018)


ECSTATIC VISION
The Bad Will Die
UNDER THE INFLUENCE

(Heavy Psych Sounds, 2018)


THE BEVIS FROND
Once More
INNER MARSHLAND

(Woronzow, 1987)


THE SHY GUYS
Black Lightning Light
Various Artists – WARFARING STRANGERS: ACID NIGHTMARES

(Numero Group, 2017)


YONATAN GAT
Chronology
UNIVERSALISTS

(Joyful Noise Recordings, 2018)


STEELEYE SPAN
Robbery With Violins
PARCEL OF ROGUES

(Chrysalis, 1973)


JOHN MARTYN
Glistening Glyndebourne
BLESS THE WEATHER

(Island Records, 1971)


C.O.B.
Sheba’s Return – Lion Of Judah
MOYSHE MCSTIFF AND THE TARTAN LANCERS OF THE SACRED HEART

(Polydor, 1972)


RICHARD DAWSON
Ogre
PEASANT

(Weird World, 2017)


LAL WATERSON & OLIVER KNIGHT
Phoebe
ONCE IN A BLUE MOON

(Topic Records, 1996)


ROY HARPER
My Friend
SOPHISTICATED BEGGAR

(Strike, 1967)


MELLOW CANDLE
Heaven Heath
SWADDLING SONGS

(Deram, 1972)


DANDO SHAFT
Kalyope Driver
DANDO SHAFT

(RCA / Neon, 1971)


ANDREA BELFI
Live At Zuma 2018


A CERTAIN RATIO
Back To The Start
TO EACH…

(Factory, 1981)


AURAL EXCITERS
Spooks In Space (Disco Mix)
LIZZY MERCIER DESCLOUX
Fire
Various Artists – MUTANT DISCO: A SUBTLE DISCOLATION OF THE NORM

(ZE Records, 2003)

MØNT’SOUND VOL. II: FATHER MURPHY + THE JUNKOLOGIST

SABATO 21 LUGLIO
ORE 21:00 INGRESSO A OFFERTA LIBERA
BUJA – STRADE DAL CISCJELÀT, MONTE DI BUJA (UD)

THE JUNKOLOGIST
The Junkologist è l’incontro tra Steve Nardini e Lorenzo Mania (Linguaggio Macchina), una collisione d’urgenza che nasce da una forzatura; costruire con quello che si ha. Adesso. Detriti di suono techno e brandelli di storie, sartoria elettronica e linguaggio iconoclasta.
È rumore bianco e proviene da lontano. Bullshit Free Primitivism.
https://www.facebook.com/thejunkologistcombo/

FATHER MURPHY
I Father Murphy tornano a suonare in Friuli per l’ultima volta.
“Rising. A Requiem For Father Murphy” è il nuovo album dei Father Murphy, uscito per Avant Records/Ramp Local il 20 aprile 2018. Il disco segna l’ultimo capitolo della storia della band, oltre che la conclusione del concept relativo al personaggio di Father Murphy.
«Con Rising la leggenda di Father Murphy giunge al suo culmine – si legge nel comunicato stampa allegato – Da fanatico religioso a prete eretico, da eremita a osservatore del suo irrevocabile destino sulla croce, è in Rising che Father Murphy incontra infine la sua morte. Il disco segna l’epilogo dei Father Murphy, concludendo un pellegrinaggio che li ha portati, tra le altre cose, a bramare la salvezza e ad accettare il fallimento. […] Il formato è quello del Requiem, della messa per defunti, un formato che porta con sé codici strutturali ben definiti come ripetizioni e testi in rima, qualcosa di totalmente nuovo per il nucleo fondante della band».
http://fathermurphy.org/

EVENTO FB

In caso di maltempo l’evento si sposterà nell’area festeggiamenti della sagra (sempre in Monte di Buja Strade dal Ciscjelàt)
Evento organizzato grazie a: El Tomat, Hybrida, Pro Buja e con il partocinio del comune di Buja.

HYBRIDA. radio show – playlist 211° puntata

Ascolta “Hybrida Radio Show 211 09-07-2018” su Spreaker.

Peaking Lights / Head + Soup (A Mixtape)

Charles Webster – Sweet Butterfly
Lena Platonos – Aimatines Skies Apo Apostasi
Silent Riders – I See You
Myra Davies & Gundrun Gut – Beach Siberia
A.T.T.O.X. – Time Is Like A Whale
Stabil Elite – Endecomputer
Trio Balkana – Lalala
Barrio Lindo – Na Rua
Karamika – Ton
Martha & The Muffins – These Dangerous Machines
Max Berlin – Elle Et Moi
Tommy Mandel – Let Me Destroy You
Harmonious Thelonious – Sans Ecole
Takuya Matsumoto – Drafting Under The Stars
Adriano Celentano – Prisencolinensinainciusol
Elkin & Nelson – Jibaro
Bene Gesserit – Kidnapping
Antoine, Kogut, Nico – Jungle Dweller
Liasons Dangereuse – Los Niños De Parque
2 Belgen – In The Night
Kuniyaki Takahashi – Afric Univers
&me – Everless
Shriekback – Clear Trails
Marco – I’m Coming Home
Little John – Prisoner In Love
Horace Andy – Love Hangover

HYBRIDA. radio show – playlist 210° puntata

Ascolta “Hybrida Radio Show 210 25-06 -2018” su Spreaker.


DIRTMUSIC
Border Crossing
BU BIR RUYA

(Glitterbeat, 2018)


TAL NATIONAL
Tantabara
TANTABARA

(FatCat Records, 2018)


HAILU MERGIA
Addis Nat
LALA BELU

(Awesome Tapes From Africa, 2018)


ROZZMA
Sheyaka
DONYA FAKKA

(Crammed Discs, 2017)


AMMAR 808
Sidi Kommi (feat. Mehdi Nassouli)
MAGHREB UNITED

(Glitterbeat, 2018)


CHEB I SABBAH
I – Alkher Illa Doffor: Peace Is Found Behind WoundsII – Ad Izayanugass: What Will Happen Will Happen
LA KAHENA / LES VOIX DU MAGHREB

(Six Degrees Records, 2005)


PINK FAIRIES
Raceway
KINGS OF OBLIVION

(Polydor, 1973)


TODD RUNDGREN
I Went To The Mirror
SOMETHING / ANYTHING?

(Bearsville, 1972)


MORPHINE
A Head With Wings
CURE FOR PAIN

(Rykodisc, 1993)


JOLIE HOLLAND
Old Fashioned Morphine
ESCONDIDA

(Anti-, 2004)


DAVID BOWIE
Stay
STATION TO STATION

(RCA Victor, 1976)


PETER GREEN
The End Of The Game
THE END OF THE GAME

(Reprise Records, 1970)


THE GUN CLUB
She Is Like Heroin To Me
FIRE OF LOVE

(Ruby Records, 1981)


NADAH EL SHAZLY
Live At Zuma 2018


THE DWARFS OF EAST AGOUZA
Rats Don’t Eat Synthesizers
RATS DON’T EAT SYNTHESIZERS

(Akuphone, 2018)


XYLOURIS WHITE
Lullaby
MOTHER

(Bella Union, 2018)

LOURDES REBELS


GIOVEDI’ 14 GIUGNO
ORE 21:00 INGRESSO LIBERO
UDINE – PARCO DI SANT’OSVALDO – VIA POZZUOLO 330

In occasione dell’inaugurazione del Circolo Arci Bar Sport, nell’ambito della quinta edizione di L’Arte Non Mente, si esibirà il duo dei Lourdes Rebels.

I Lourdes Rebels sono un duo di Parma. Suonano tastiere giocattolo, campionatori, basso, chitarre elettriche, drum-machines e microfoni molto effettati.
Nel 2017 hanno pubblicato il loro secondo disco, Lolita, per l’etichetta americana Aagoo Records, dopo Adventures into Snuff Safari del 2015, descritto da Mucchio Selvaggio come un lavoro dai “ritmi circolari e, a volte spigolosi che si perdono tra exotica, psichedelia, elettricità, drum machine, tastiere e ruggiti di animali”.
Concepito come un omaggio libero e persolale al capolavoro di Nabokov, in questo lavoro arricchiscono la loro gamma sonora evocando atmosfere post-punk.
Lolita è come un luogo dove dialogano fantasie e suggestioni diverse, un gioco ironico sulle nostre identità, sia personali che musicali, è un viaggio nella memoria indugiando nelle scorie del rock, del post-punk e dell’elettronica analogica che ancora oggi invadono i nostri immaginari musicali, dove la giovane Lolita dialoga con il mostro di Frankenstein, e si capiscono alla perfezione.
E’ stato registrato in varie sessioni durante il 2016, in parte su nastro (supporto che utilizzano da sempre per legare e amalgamare i suoni), poi acquisito digitalmente e masterizzato a San Francisco da Cory Hanson (Wand, Ty Segall…)
Dal vivo Lourdes Rebels ci regalano un turbine di sensazioni e fotogrammi mentali di grande effetto e suggestione: musica per tutti i sensi.

Podcast - Podcast - Podcast
Hybrida Radio Show
Go To Podcast Page

Archivio Post