ALLUN & MOTORAMA

Sabato 13 marzo ore 22

allun.jpg Le Allun si formano nell’estate del ‘98 tra le mura del CSA ‘La Sede’ di Vigevano. Trovandosi ad essere tra le organizzatrici dei concerti del centro sociale, le 4 ragazze del nucleo originario, hanno l’idea di mettersi a loro volta a suonare. Siccome Katia è l’unica a saper suonare uno strumento (il basso), le 4 decidono di fare del loro essere non musiciste il punto di partenza del gruppo. Il loro approccio risulta così
puro e privo di qualunque riferimento, criterio ed intenzionalità nell’improvvisazione, da rendere i loro primi concerti una bomba dall’inatteso successo. Il lato visivo inoltre è assai curato, con travestimenti grandguignoleschi e performances prima e durante i concerti. Il gruppo finora ha inciso tre cd (Et sise, Adan, Onussen), che hanno tutti ottenuto un ottimo successo di critica; la formazione, dopo ripetuti cambiamenti, si è assestata nel corso dell’ultimo anno in un trio con Stefania (della formazione originaria) impegnata in voce, chitarra e violino e Natalia ed Alessia agli oggetti, elettrodomestici e rumori vari. Hanno partecipato al festival dedicato all’avanguardia italiana tenutosi al Batofar di Parigi; sono state selezionate dal sito statunitense Dice3, specializzato nella ricerca musicale al femminile, per gli eventi 2002/2003 (inserimento nel sito, compilation e concerto a New York).
www.allun.it

Le Motorama nascono a Roma nel 1996, il nome della band deriva dall’omonimo B-movie di Barry Shils. Solo 1 batteria + 1 chitarra + 1 voce e un sound tra Cramps, Sonics e Stooges. Un cocktail esplosivo di garage e punk. Nel 2003 è uscito il loro primo album “No Bass Fidelity”: 13 tracce di primitivo, grezzo e selvaggio rock’n’roll, registrate e mixate da Bugo. Il discorso musicale è strettamente legato alla fedeltà sonora, neanche a dirlo ‘bassa’, anzi ‘altissima’ per sporcizia e aggressività. In azione quindi troverete la batteria di Laura, secca e incalzante coi suoi raddoppi di rullante, a cui fanno seguito gli scorticanti e trascinanti riff chitarristici di Daniela e la sua voce che non fa altro che gettare ulteriore benzina sul fuoco delle loro canzoni. Il loro
approccio è lo stesso che ha guidato sulla via del rock’n’roll la Blues Explosion di Jon Spencer, gli Stooges e i Pussy Galore. A volte acide, altre sguaiate, sicuramente esplosive, partono da stomp-boogie-blues, per poi sprofondare nella furia sonora stoogesiana: sexy’n’wild.
www.motorama.org

Lascia un commento

Podcast - Podcast - Podcast
Hybrida Radio Show
Go To Podcast Page
Archivio Post